mercoledì 30 gennaio 2013

Una buona consigliera

Sono giorni che sto lavorando con il cronometro attaccato al collo.
Cose che piombano dal cielo all'improvviso e che devono essere fatte con scadenza IERI.

Io odio lavorare accompagnata dalla fretta, mi sale l'ansia e vivo con la costante paura di perdermi qualche pezzo, per non parlare poi del fatto di non assaporarti niente di ciò che stai facendo.
Quando lavoro di fretta non mi vivo nulla.

Però, non ci crederete, ma è proprio quando lavoro di fretta che rendo meglio. Mi concentro di più, le parole escono fuori con fluidità e, quasi sempre, sono quelle giuste. Quelle che più rileggi e più ti piacciono.
Non c'è niente da fare: rendo meglio sotto pressione e questa compagna di solito invisa si trasforma nella migliore delle consigliere.

E a voi, come piace lavorare?

2 commenti:

  1. Io se ho fretta, dopo un tremendo momento di panico , divento produttiva. Ma il momento di panico rischia di essere troppo lungo.. preferisco la calma e la mia maniacale organizzazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nina, ti quoto in toto.
      Anche io, dopo il panico, diventi produttiva. Però l'ansia non mi giova ed in più delle volte, se posso, preferisco organizzarmi maniacalmente ogni cosa!
      Un abbraccio!

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...