lunedì 30 dicembre 2013

Ogni anno

Ogni anno mi ritrovo sempre qui a tirare le somme di 12 mesi che si concludono.
Trecentosessantacinque giorni di vita vissuta male o bene, concitatamente o con lentezza, ridendo o piangendo, con rabbia o con gioia.
Ogni anno puntualmente faccio propositi che puntualmente sfumano. 
Ogni anno ripeto allo sfinimento che odio il Capodanno.  Lo odio perchè, nonostante tutto, non riesco ad accogliere felice chi ancora non conosco e non so cosa mi porterà, e lascio andare a fatica qualcuno che, anche se magari mi ha ferito o buttato un po' giù, ho imparato a conoscere e a cui mi sono affezionata.

Capita solo a me?
Non lo so.

So solo che vorrei imparare a sapere guardare al futuro con fiducia e speranza.
So solo che non voglio più guardare indietro e valutare tutto ciò che l'anno appena concluso mi ha portato, ma avere la curiosità verso tutto quello che ancora deve arrivare.

Per molte delle mie più care amiche il 2014 sarà un anno fantastico. Alcune di loro diventeranno mamme, altre stanno mettendo le basi per una relazione finalmente solida, c'è chi si trasferirà all'estero per realizzare il lavoro dei propri sogni, chi non smetterà mai di stare con la valigia in mano, chi realizzerà i propri desideri.

Già i desideri...
Era tanto tempo fa quando un amico mi profetizzò il futuro in una massima di Oscar Wilde: "attento a ciò che desideri, potresti anche ottenerlo!". 
Quest'anno ho scoperto che è vero. Anzi, l'ho riscoperto.
Ho desiderato ardentemente una cosa che è arrivata, ma non sono più felice e non sono più sicura di volerla così tanto.

Allora, paradossalmente, per questo nuovo anno faccio una cosa davvero nuova.
Provo a non desiderare (esclusa la salute per i miei cari e me, ovvio) assolutamente nulla. Voglio provare a capire COSA davvero voglio, CHI sono.
Non è che non abbia progetti sia chiaro, ma non ho alcuna intenzione di morire dietro al raggiungimento di essi. Tantomeno ho intenzione di scoprire che, una volta realizzati, mi possano rendere una persona peggiore.

Sembrerà strano, ma oggi auguro la stessa cosa anche a voi.
Di avere la forza di non desiderare nulla e trovarvi in quello che siete, per quello che siete. Sempre e comunque. Perchè forse è proprio da lì, dalla propria consapevolezza che partono tutte le grandi cose, quelle VERE, che ovviamente vi auguro di raggiungere e tenere strette.

Buon anno a tutti e grazie per avermi tenuto compagnia. 





2 commenti:

  1. Cara, la nostra empatia come al solito è fortissima! I miei auguri per il nuovo anno sono molto simili ai tuoi. Si parte da chi siamo per arrivare dove il cuore vuole portarci. A volte i nostri desideri sono troppo influenzati da pensieri razionali che falsano un pò le aspettative. Se riuscissimo ad avere cuore e mente perfettamente allineati.. tutto sarebbe più facile! ;)
    Per il 2013 io ti auguro "semplicemente" serenità, gioia e la consapevolezza di riuscire a dire ogni giorno, nonostante tutto, grazie!
    Ti voglio bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, grazie mille. Queste tue parole sono un balsamo per me. Tu sai...
      Ti voglio bene anche io!!

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...