lunedì 11 novembre 2013

Fa freddo. Sto giù.

E' arrivato.
L'autunno, quello vero. Quello che sembrava fare il timido ed essersi nascosto dietro splendide giornate di sole con temperature mai sotto i 16 gradi.
Ha preso fiducia e s'è fatto avanti. Spavaldo.

Oggi sono uscita con un cappottino di panno e volevo morì. E non ridete che vivere a Roma, aka il terzo mondo italico, ha almeno il vantaggio di un autunno mite. Indi, non ci siamo abituati.
Io poi...

E con l'autunno cosa arriva? Vin brulè, castagne, polenta, colori caldi ed agrumati, spremute di arancio, cioccolata direte voi.
No, per me arriva lo stato costante del "nun c'ho voja". Non ho voglia di uscire non tanto di casa, ma proprio dal letto. Rimarrei stesa sulle coltri a far concorrenza ad Oblomov.

Non ho voglia di lavorare, leggere, cucinare, passeggiare, fare sport... Mangiare, ecco quello invece la voglia non passa mai.

Comunque, attendo fiduciosa l'arrivo della primavera. Che quest'anno il Natale grazie ma no, lo salterei passando direttamente dal via. 




2 commenti:

  1. Ciao cara!
    Allora, 15 giorni fa mi sono laureata!!! ho già iniziato la laurea specialistica (in Biologia cellulare e molecolare) e sto lavoricchiando qualche pomeriggio...
    L'autunno da qualche giorno è arrivato anche qui all'estremo Sud ed è arrivato all'improvviso...domenica avevo la t shirt, oggi il piumino O.o

    Ti abbraccio...e spero di leggerti presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Pia, ma che stupenda notizia! Sono felicissima! CONGRATULAZIONI!!!
      Ti auguro il meglio, ma davvero!!
      Continua a scrivermi a raccontarmi di te.
      Ti abbraccio forte forte!

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...