giovedì 3 ottobre 2013

Credo

Credo nel profumo di caffè della dirimpettaia che, alle 8 di mattina spaccate, supera il prato di cinta e si infila nella mia camera da letto, stuzzicando le narici per darmi la sveglia;
Credo nei sonnellini pomeridiani (che bello, quando potevo farli) e nei risvegli notturni. Quelli delle membra. Perchè trovarsi di notte al buio è un mistero che non vorrò mai scoprire;
Credo nei baci rubati, negli abbracci pregati e negli sguardi che poco hanno a che fare con le parole (vivaddio, direi);
Credo nell'odore del cuoio, quello che ultimamente mi avvolge, e nella tazza di tisana accanto alla tastiera dove tengo attaccate le dita per gran parte della giornata;
Credo nelle salviettine umidificate sempre in borsa e nel soffritto surgelato che "senzavoimaipiùsenza";
Credo nel potere delle donne. Quando sono sole, perchè sanno inventarsi, e quando sono in gruppo, perchè sanno fare miracoli;
Credo nell'amicizia, quella "elastica", senza impegni e termini di sorta. Perchè il cuore e la testa non hanno, per nostra fortuna, bisogno di un'agenda.
Credo nella vita, nonostante tutto. Soprattutto. 

4 commenti:

  1. quanto ci credo, anche io... :-)

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Elisabetta, ma grazie!
      Che bellissime parole mi hai detto. Mi hai fatto un bellissimo regalo, sai?
      Un abbraccio forte.

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...