venerdì 15 febbraio 2013

Museruola o cilicio?

Non c'è niente da fare.
Più ci provo, più non riesco.
Più mi impegno, più lascio perdere.
Più mi schifo, più faccio finta di niente.

Ahò, io mi ci metto a dieta ma nunjelafaccio.

Un paio di settimane fa avevo iniziato una sorta di "regime alimentare equilibrato". Ho retto i primi 7-8 giorni, poi lo sfacelo.
Il fatto è che sono una golosa senza rimedio.

Vi racconto solo questo episodio. 
Me, cinque anni, bloccata a letto con varicella simil- purulenta, praticamente una bolla vagante. Mia madre, per distoglermi da febbre e prurito, mi porta un regalo. Una confezione di "gUlie di Nonno Mario" aka le pastiglie che mio nonno paterno teneva nel suo armadio e che scioglieva in bocca ogni sera prima di andare a letto.
Io ne andavo pazza, roba che dovevano nasconderle e metterle in posti alti dove le mie manine ed il mio aguzzo ingegno non potevano arrivare.
Dicevo, mi porta questa confezione intera di pastiglie verdi, balsamiche e fortissime ed io ne gusto una, poi un'altra, infine un'altra ancora. In mezz'ora e la scatoletta è vuota.
Faccio finta di niente, sperando che mia madre non se ne accorga.
Tempo un giorno e vado in bagno. Mia madre si avvicina per tirare lo sciacquone, mi guarda fissa negli occhi e corre verso la scatoletta.
Non vi dico la sfuriata. Mi dicono che piangessi a dismisura e scusandomi promettevo di "non fare più la puffa golosa" (negli anni 80 i puffi erano i padroni indiscussi dei pomeriggi naniferi).
Anni dopo chiesi a mia madre che cosa l'avesse fatta schizzare verso il pacchetto di caramelle. Mi rispose che le mie feci erano VERDE PRATO.

Ecco, da una che già a cinque anni non ha il senso della misura, si può prendere che dopo trent'anni sia diligente?
Riesco solo se seguita (con lo sport è la stessa cosa), solo se so che vengo "chiamata" a mostrare i miei risultati. Lì sfodero una disciplina degna di un campione olimpico. In caso contrario, sono una schiappa, una patetica incostante.

Le soluzioni sono due: mi compro una museruola per gli attacchi di fame o compro un cilicio per autoflagellarmi dopo l'ingozzata?


2 commenti:

  1. Continua a mangiare tesoro.... sei strafica già così!!!!!!
    Baciiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, ma grazie!
      Dovrei metterti sul comodino tutti i giorni per farmelo dire ogni mattina!
      Magari, ma grazie!!!
      Come state voi?
      Baci!

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...