martedì 23 ottobre 2012

Vivoverde


Sono nata alla fine degli anni settanta, ho vissuto il famoso "edonismo degli ottanta" e la new economy dei novanta, poi sono arrivati i duemila e con essi una consapevolezza diversa.

Nessuno mi aveva mai insegnato quanto i miei gesti, dal lavarsi i denti fino ad acquistare un prodotto piuttosto che un altro, fossero così importanti.
Il punto è che per anni ho creduto che il singolo non potesse fare la differenza. Di fatto non la fa, ma oltre alla questione che il mondo è una massa di singoli, c'è da dire che da quando sono diventata madre mi sento chiamata in prima persona a dare il mio contributo.

Ho quindi cominciato a leggere, informarmi, documentarmi ed ho cambiato approccio:
STO-DIVENTANDO- UNA-CONSUMATRICE-CONSAPEVOLE.
Sia chiaro: ciò non vuol dire che vada in giro con calzerotti di lana ai ferri, gonnellone zingaresche, peli a go go e tre dita di ricrescita ai capelli. Ci tengo all'apparenza e a godermi la vita, ma ciò non toglie che tanto di quello che ci vendono e ci propinano non solo è innacessario, ma il più delle volte dannoso.

Per questo ho deciso di aprire questa sorta di rubrica dove vi darò qualche consiglio su come e dove scegliere frutta e verdura bio e a KM0, pulire la nostra casa senza avvelenarci, godere degli spazi verdi che persino una metropoli congestionata come Roma può offrire, fare acquisti consapevoli e cose simili.

Molti diranno che ho scoperto l'acqua calda. In effetti, tante cose le saprete e le farete anche voi. Il mio intento è quello di condividere questo mio nuovo approccio alla vita e soprattutto godere, se mi vorrete aiutare, di tutti i vostri consigli e di ogni vostra esperienza.

Allora che ne dite, cominciamo?
Vi va di seguirmi in questa nuova avventura?



Nessun commento:

Posta un commento

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...