lunedì 24 febbraio 2014

160 - così è (anche se non vi pare)

Inauguro oggi il mio 160esimo post.
Se ci penso, mi sembra assurdo. Assurdo e bello.

Devo scusarmi con voi per la luuunga assenza.
Se ben ricordate, in uno dei miei ultimi post, trattavo il tema "Capodanno" e con esso l'ansia e la paura che mi prendono ogni volta che un Gennaio nuovo di pacca entra in pompa magna nel calendario dell'anno a venire.

Avevo ragione a nutrire timori.
 Questo nuovo anno è iniziato in maniera durissima.

Ho perso una cosa per cui avevo lottato e che avevo desiderato da tempo. Oltre al danno in sè, si è unita la rabbia. Rabbia per  non aver causato io la situazione. Alla rabbia si è poi unito il terrore. Terrore per una violenza a cui, mio malgrado, ho dovuto assistere e testimoniare. Al terrore si è unita, fortunatamente, la consapevolezza. Consapevolezza di essere, per mio merito e fortuna, fatta di tutt''altra pasta e per comprendere, fino in fondo, che le storie di violenza il più delle volte, purtroppo, giacciono su rapporti morbosi e malati che fanno da trampolino. 

Se ciò non bastasse, qualche giorno fa mi è arrivata la notizia che una delle mie più care amiche dovrà affrontare, ancora una volta, una battaglia durissima. Come Socrate sarà costretta a bere cicuta, veleno per alcune sue cellule imbizzarite, ma anche per tutte le altre.

Credo sia scontato dirvi che sono un po' provata. Giusto un po'.

Eppure forse perchè tutti gli esseri umani sono dotati di buonsenso, forse perchè - chissà- un pizzico di maturità sta albergando anche nelle mie dimore celebrali, ho voluto vedere in questo lungo periodo nero anche tutte le cose belle che avevo accanto.

C'è vita attorno a me. 
Dimora nelle pance di alcune mie carissime amiche che presto faranno la conoscenza  di una nuova creatura, un nuovo essere che porta in sè il concetto di Miracolo.
Fa capolino attraverso la natura che, specie in questi ultimo giorni di febbraio, è rigogliosa e mi regala delle giornate pazzesche.
La assaporo in ogni telefonata, ogni messaggio che mi arriva ed in cui condivido attimi che, già lo so, non torneranno più.

C'è vita attorno a me ed è questo che conta.
E' questo ciò che voglio farmi bastare.
A testa alta e cuore gonfio. Sempre. 

Sono tornata.

2 commenti:

  1. Mi spiace per il tuo inizio faticoso e ti faccio un grande in bocca al lupo per la tua amica... Vedrai che con il sole arriveranno tante nuove energie
    :)
    emme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci arrivo lunghissima, ma grazie Emme.

      Elimina

Non potendoci mettere la tua faccia, mettici almeno la tua firma. Grazie!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...